Nata il 24/04/1985 a Potenza, Gervasio Serena approfondisce la sua predisposizione verso le materie artistiche iscrivendosi nel 1998 all’Istituto Statale d’ Arte di Potenza diplomandosi nel 2004. Dopo aver acquisito le nozioni basilari per quanto concerne la pittura e la decorazione si trasferisce a L’aquila frequentando il corso di “decorazione” presso l’Accademia di belle Arti per avere una maggiore conoscenza di quelle che poi sono diventate le abilità tecnico artistiche principali delle sue creazioni. Consegue la laurea triennale nel Febbraio del 2008 e successivamente si Trasferisce a Bari per concludere gli studi specialistici nell’ottobre del 2010.

Dopo aver appreso varie tecniche decorative decide di dedicarsi e di specializzarsi nella pittura adottando svariate tecniche rappresentative passando da opere interamente astratte fino a alla ricerca di soggetti rappresentativi iperrealistici.
Corpi estratti ed estraniati dall’ambiente naturale ; parti di essi ad incastrarsi come a voler confondere l’insieme, luci e colori che rimandano sia ad un suo essere “monocromatico” sia ad uno stato che rimanda alla naturalezza della terra; fanno della sua pittura un voler accentuare l’unicità, la purezza e la complessità del corpo in tutte le sue rappresentazioni.
Scopo della suo fare è un far“sentire” e far“parlare” parti del soggetto rappresentativo con il fruitore pur non conoscendo la vera identità del rappresentato ed entrare in empatia con esso.

Dicono dell’artista…

“Con felice espediente pratica una figurazione che rimanda, come in un gioco di simmetrie a specchiarsi, per citazioni di opere e momenti di storia ad una attualizzazione della citazione convenuta che nell’opera elaborata converge in una formulazione di accattivante tautologia. Il colore e il bianco/nero della pittura con una fotografia, rappresenta didatticamente la qualificazione del processo ideativo.”

visita la galleria: http://www.gervasioserena.com/